giovedì 25 giugno 2020

Anteprima: "La casa di terra e sangue. Crescent City" di Sarah J. Maas

Buongiorno a tutti, readers! Come state? Cosa state leggendo al momento? E, soprattutto, qual è il romanzo di cui state aspettando l'uscita? Credo che la vostra risposta si trovi già nel titolo di questo post. Grazie alla Mondadori infatti sta per tornare la tanto amata (e odiata) Sarah J. Maas. A differenza della mia collaboratrice Bontix, conosco l'autrice per la fama dei suoi libri e per il nome, poiché (benché li abbia quasi tutti nel mio fidato Kindle) non ho ancora a avuto modo di leggere nulla di suo. So bene, tuttavia, che la Mass divide i lettori, sempre, un po' come Mosè con le acque... C'è chi la ama e chi la odia, chi crede che sia l'autrice migliore del mondo e chi pensa che dovrebbe cambiare mestiere, chi la critica per ogni piccolezza e chi al contrario idolatra ciò che scrive. Insomma, la Maas difficilmente mette d'accordo gli animi dei lettori, ma questo mi intriga parecchio. Di tutte le sue trame, però, quella della saga Crescent City è quella che più mi ispira. Ed è sicuramente il primo romanzo che leggerò di questa autrice. E poi, ammettiamolo... la bellezza di questo volume vale tutto xD sarebbe stata capace di invogliare alla lettura chiunque! Adesso comunque la smetto di ciarlare. Di seguito, come sempre, tutti i dettagli de La casa di terra e sangue, in uscita il 14 Luglio (sperando che la casa editrice non cambi la data per la centesima volta...) ❤

Titolo: La casa di terra e sangue. Crescent City #1
Autore: Sarah J. Maas
Editore: Mondadori
Pagine: 708
Prezzo: € 19,90
Data d'uscita: 14.07.2020
Ventitré anni, mezza Fae e mezza umana, Bryce Quinlan ha una vita perfetta: di giorno lavora in una galleria d'arte e di notte passa da una festa all'altra, senza problemi e senza preoccupazioni. Quando però una brutale strage scuote profondamente Crescent City, la città in cui vive, e Bryce perde una persona a lei molto cara, il suo mondo crolla in mille pezzi lasciandola disperata, ferita e molto sola. Adesso non cerca più il divertimento, ma un oblio in grado di farle dimenticare i terribili fatti che hanno cambiato la sua vita per sempre. Due anni dopo l'imputato è finalmente dietro le sbarre ma i crimini ricominciano e Bryce è decisa a fare tutto il possibile per vendicare quelle morti. Ad affiancarla nelle indagini arriva Hunt Athalar, un famoso angelo caduto, prigioniero degli arcangeli che lui stesso aveva tentato di detronizzare. Le sue grandi capacità e la sua forza incredibile sono utilizzate all'unico scopo di eliminare i nemici del suo capo. Quando però si scatena il caos in città, Hunt riceve una proposta irrinunciabile: aiutare Bryce a trovare l'assassino e riconquistare, in cambio, la sua libertà. Quando Bryce e Hunt cominciano a scavare in profondità nel ventre di Crescent City, scoprono un potere terrificante e oscuro che minaccia tutto e tutti, e vengono travolti da una passione irrefrenabile, che potrebbe renderli entrambi liberi, se solo lo volessero.

Lo sapete, quando sento parlare di angeli caduti non ci vedo più e mi vengono gli occhi a cuoricino. Considerata la trama, poi, che non sembra tutta rose e fiori e racconta di un intreccio di omicidi, mistero, oscurità e sangue... unito ad una componente chiaramente mistery e thriller, beh, non potevo di certo lasciarlo passare senza prestargli la mia attenzione. La Mondadori ci ha già fornito il file in PDF, ed io mi appresto subito ad iniziarne la lettura! Ma sarà la mia collaboratrice Bontix ad occuparsi del Blogtour che inizierà il 13 Luglio, quindi seguiteci... ;) Ma adesso siamo curiose di conoscere la vostra opinione! Conoscete/leggete la Maas? Cosa ne pensate di lei e dei suoi romanzi? Acquisterete Crescent City? Rispondete nei commenti, se vi va ❤
Alla prossima,
Feeling Reading
→ Samantha

sabato 20 giugno 2020

Recensione: "Inside Job - parte 2: Viola" di Monica Lombardi

Buongiorno e buon sabato a tutti, readers! Che programmi avete per questo weekend? Io appena chiudo l'ufficio vado a mangiare il sushi, finalmente! Soprattutto perché ho passato l'ultima settimana con un mal di testa costante, quindi non vedevo l'ora di potermi riposare un po' e uscire in tranquillità per rilassarmi. Ma bando alle ciance, oggi siamo qui per una nuova recensione. Esce infatti la seconda parte di Inside Job, il nuovo romanzo firmato dalla penna di Monica LombardiEssendo questa una recensione strettamente collegata a quella della prima parte della storia, cercherò di non fare spoiler nonostante potrebbero esserci comunque dei riferimenti "innocui", ma allo stesso tempo non ripeterò cose che ho già scritto due settimane fa per non annoiarvi con cose che avete già letto. Come sempre vi lascio qui sotto tutte le info del romanzo e spero che possiate trovare la mia opinione interessante. Buona lettura. 



Titolo: Inside Job - parte 2: Viola
Serie: /
Autore: Monica Lombardi
Editore: self-publishing
Pagine: 62 (?)
Prezzo: € 0,99
Data di uscita: 20.06.2020
Hai imparato da bambina a non farti illusioni, ad accettare una vita sbagliata. Poi un incontro cambia tutto. Solo che, alla fine, non cambia niente. Perché tu sei sempre la stessa: una randagia. Allora accetti finalmente il tuo ruolo, il tuo destino, e decidi di viverlo fino in fondo. E quando lui ti cerca, gli volti le spalle e pensi di poter andare avanti per la tua strada. Ma anche quella, alla fine, è solo un'illusione. Perché lui, ormai, è parte di te. Inside Job è una romantic spy story in tre parti: Adam, Viola, Noah.




VOTO:
★★★★★

giovedì 18 giugno 2020

Review party: "La città di ottone" di S.A. Chakraborty

Buongiorno a tutti, readers! Come state? Ammetto che in questi giorni sono stata un po' ko a causa del mal di testa, ma spero che passi presto. In ogni caso oggi siamo qui per l'ultimo giorno del reviw party dedicato a La città di ottone di S.A. Chakraborty, uscito l'altro ieri per Mondadori e organizzato da Miriam di Me and Books. Oggi oltre alla mia, troverete le recensioni anche sui blog Milioni di particelle, Rachel Sandman Author, La soffitta dei libri dimenticati e Lexi E. Fox. Dopo avervi scritto i cinque validissimi motivi per leggerlo immagino che rimarrete un po' sorpresi dalla mia opinione globale sul romanzo. Ci tengo a specificare che quei motivi sono tutti ottimi, non dovete pensare che me li sia inventati di sana pianta, perché non è così. Tuttavia come scoprirete tra poco, c'è stata una scelta in particolare presa dall'autrice che non sono riuscita ad accettare, ed essendo questa recensione un parere puramente personale, potrebbe benissimo essere che a voi questa cosa non farà né caldo né freddo. Quindi prendete alcune cose che scriverò con le pinze, buona lettura. ❤


Titolo: La città di ottone
Serie: The Daevabad Trilogy #1
Autore: S.A. Chakraborty
Editore: Oscar Mondadori
Pagine: 528
Prezzo: € 22,00
Data d'uscita: 16.06.2020
EGITTO, XVIII SECOLO. Nahri non ha mai creduto davvero nella magia, anche se millanta poteri straordinari, legge il destino scritto nelle mani, sostiene di essere un’abile guaritrice e di saper condurre l’antico rito della zar. Ma è solo una piccola truffatrice di talento: i suoi sono tutti giochetti per spillare soldi ai nobili ottomani, un modo come un altro per sbarcare il lunario in attesa di tempi migliori. Quando però la sua strada si incrocia accidentalmente con quella di Dara, un misterioso jinn guerriero, la ragazza deve rivedere le sue convinzioni. Costretta a fuggire dal Cairo, insieme a Dara attraversa sabbie calde e spazzate dal vento che pullulano di creature di fuoco, fiumi in cui dormono i mitici marid, rovine di città un tempo maestose e montagne popolate di uccelli rapaci che non sono ciò che sembrano. Oltre tutto ciò si trova Daevabad, la leggendaria città di ottone. Nahri non lo sa ancora, ma il suo destino è indissolubilmente legato a quello di Daevabad, una città in cui, all’interno di mura metalliche intrise di incantesimi, il sangue può essere pericoloso come la più potente magia. Dietro le Porte delle sei tribù di jinn, vecchi risentimenti ribollono in profondità e attendono solo di poter emergere. L’arrivo di Nahri in questo mondo rischia di scatenare una guerra che era stata tenuta a freno per molti secoli.
VOTO:

venerdì 5 giugno 2020

Recensione: "Inside Job - parte 1: Adam" di Monica Lombardi

Buongiorno e buon venerdì a tutti, readers! Come state? Non so voi, ma questa settimana è letteralmente volata, almeno per me. L'unica pecca è stata la pioggia degli ultimi giorni e mi sa che il primo tuffo in piscina è rimandato a data da destinarsi. XD Parlando di cose serie, domani vado ad ordinare gli occhiali nuovi perché, nella mia immensa fortuna, mi si sono rotti a metà lockdown e il giorno dell'appuntamento dall'oculista è arrivato. Vivo nel terrore di scoprire di essere nuovamente calata di vista (sono una talpina, mi mancano un bel po' di diottrie). Avete presente quando la gente dice per battuta che senza occhiali non riconoscerebbe un palo da una persona? Ecco, sfortunatamente per me non è una battuta. :/ Btw, oggi sono qui perché è finalmente arrivato il giorno di uscita della prima parte di Inside Job, la nuovissima romantic spy story firmata dall'incredibile penna di Monica Lombardi. Questa volta mi sono dovuta trattenere per non rischiare di rivelare nulla, ma spero che comunque possiate trovare la mia opinione interessante. Buona lettura. ❤





Titolo: Inside Job - parte 1: Adam
Serie: /
Autore: Monica Lombardi

Editore: self-publishing
Pagine: 102
Prezzo: € 2,70 ebook
Data d'uscita: 05.06.2020
Un giorno pensi di avere la vita già scritta davanti a te, a caratteri dorati. Poi un incidente cambia tutto. Scopri il dolore, scopri che niente è per sempre, che hai dato per scontate molte, troppe cose. Pensi di essere finito. Devi ritrovare una persona, poi puoi finirla davvero. Ancora una volta, però, la vita ribalta le sue e le tue carte. Inside Job è una romantic spy story in tre parti: AdamViolaNoah.


VOTO:
★★★★★

lunedì 1 giugno 2020

Blogtour: "La città di ottone" di S.A. Chakraborty | Cinque validissimi motivi per leggere il romanzo

Buongiorno e buon lunedì a tutti, readers! Come state? Avete passato un bel weekend? Onestamente sono contentissima di aver avuto la possibilità di fare il ponte del 2 Giugno, perché l'ultimo periodo è stato parecchio stressante e avevo proprio bisogno di riposarmi un pochino e staccare la spina dal lavoro in ufficio. Inoltre ieri ho potuto finalmente abbracciare i miei nonni, che non vedevo da prima del lockdown. In ogni caso, come avrete già capito dal titolo e dal banner, non sono qui solo per fare due chiacchiere con voi, per quanto mi faccia piacere farlo.



Oggi siamo qui per l'undicesima (e penultima) tappa del blogtour organizzato da Miriam di Me and Books, che ringrazio tantissimo. Il libro in questione è La città di ottone, di S.A. Chakraborty, in uscita per Mondadori il 16 Giugno. Domani troverete l'ultima tappa del blogtour, ovvero la magia nel romanzo, sul blog Viviamo per sognare, mentre da martedì 16 troverete anche le recensioni per il review party. Se vi andasse di fare un salto a leggere quello che penso (ovviamente senza spoiler, come al solito), potrete trovare la mia recensione giovedì 18. Ma bando alle ciance, ora vi lascio al vero motivo per cui siamo qui. Buona lettura. ❤

IL ROMANZO

Titolo: La città di ottone
Serie: The Daevabad Trilogy #1
Autore: S.A. Chakraborty
Editore: Oscar Mondadori
Pagine: 528
Prezzo: € 22,00
Data d'uscita: 16.06.2020
EGITTO, XVIII SECOLO. Nahri non ha mai creduto davvero nella magia, anche se millanta poteri straordinari, legge il destino scritto nelle mani, sostiene di essere un’abile guaritrice e di saper condurre l’antico rito della zar. Ma è solo una piccola truffatrice di talento: i suoi sono tutti giochetti per spillare soldi ai nobili ottomani, un modo come un altro per sbarcare il lunario in attesa di tempi migliori. Quando però la sua strada si incrocia accidentalmente con quella di Dara, un misterioso jinn guerriero, la ragazza deve rivedere le sue convinzioni. Costretta a fuggire dal Cairo, insieme a Dara attraversa sabbie calde e spazzate dal vento che pullulano di creature di fuoco, fiumi in cui dormono i mitici marid, rovine di città un tempo maestose e montagne popolate di uccelli rapaci che non sono ciò che sembrano. Oltre tutto ciò si trova Daevabad, la leggendaria città di ottone. Nahri non lo sa ancora, ma il suo destino è indissolubilmente legato a quello di Daevabad, una città in cui, all’interno di mura metalliche intrise di incantesimi, il sangue può essere pericoloso come la più potente magia. Dietro le Porte delle sei tribù di jinn, vecchi risentimenti ribollono in profondità e attendono solo di poter emergere. L’arrivo di Nahri in questo mondo rischia di scatenare una guerra che era stata tenuta a freno per molti secoli.

i5 VALIDISSIMI MOTIVI PER LEGGERLOi