lunedì 4 luglio 2016

MustHave #6 | 04.07.2016

Buongiorno, readers! E buon inizio settimana a tutti! Questa volta sono stata quasi accettabile xD Non mi sono dimenticata di questa rubrica. Ho anche modificato la didascalia, scrivendo che verrà pubblicata i primi del mese... Penso sia più giusto, visto che come l'avevo ideata prima non funzionava granché. Perciò, fra il primo e il cinque del mese troverete il post con i must have del mese precedente. Semplice, no? Colgo anche l'occasione per provi nuovamente una domanda fatta a giugno... Poiché questa rubrica tratta di tanti argomenti, oltre ai libri, vi andrebbe se aprissi un'ulteriore rubrica - una specie di off topic - dove vi parlo e/o recensisco prodotti che con i libri non c'entrano molto? O, perché no, che in qualche modo potrebbero anche c'entrare, con un po' di immaginazione. Fatemelo sapere. E adesso bando alle ciance xD Vi lascio di seguito il nuovo appuntamento di MUSTHAVE, ovviamente del mese di maggio! E se vi va, fatemi sapere quali sono stati i vostri :3
___________________________________________________________________________________

MUSTHAVE 
Rubrica che riprende gli special post in voga su YouTube.
Gli appuntamenti della rubrica saranno mensili, verranno pubblicati fra il primo e il cinque del mese, e raggrupperanno un po' di tutto. Insomma, i miei must del mese precedente. E' un modo per consigliarvi libri, app, musica, prodotti per me validi e irrinunciabili e per conoscerci un po' meglio.
___________________________________________________________________________________

LIBRI
Fragile come noi, forte come l'amicizia, Sara Bernard
Disgrazia. Nel mese di giugno ho letto veramente, veramente pochissimo. Penso un cinque o sei romanzi, a forza e parecchio a rilento, e fra questi non ce n'è nessuno che mi faccia pensare ad esso come ad un must del periodo. Tuttavia, fra le letture fatte, quella che più ricordo con un sorriso - anche perché è quella che ho finito proprio a fine mese, lo ammetto - è un omaggio della Piemme. Sto parlando di Fragile come noi, forte come l'amicizia di Sara Barnand. Non è un libro nuovissimo, ma l'ho letto con piacere perché ne avevo sentito parlare, ma non avevo mai avuto occasione di acquistarlo, e la trama mi intrigava molto. Grazie al cielo si è rivelata una bella storia che consiglio. A breve arriverà anche la recensione.

MUSICA
Wings, Birdy
Probabilmente è stata complice la televisione, perché c'era un programma (o era un film/telefilm?) che ogni volta che usciva aveva questa canzone come soundtrack. Quindi l'ho assimilata ed è diventata la mia fissa del mese di giugno. La sentivo su YouTube quando ero al computer, sul telefonino quando ero fuori o semplicemente a casa, magari sul divano. Mi è durata per buona parte, penso fino al giorno 20 e giù di lì... Poi mi è passata. E' una canzone che comunque adoro, quindi ascoltarla molto non mi è dispiaciuto più di tanto. Se non la conoscete - ma ne dubito - cercate Wings, di Birdy, su YT e ditemi se non è bellissima! Vi sfido.

APPLICAZIONE CELLULARE
Mappe - Google Maps
Le mappe tornano ad essere anche la fissa del mese di giugno. Ma, essendo stata a Torino con best e cugina, ho continuato a sperimentare i metodi per non perderci o, più semplicemente, per trovare in fretta un negozio, un bar o una tavola calda. Devo ammettere che, usandola nella mia citta, non mi ha delusa più di tanto. A Torino però le ragazze hanno preferito chiedere alla gente, quindi una volta arrivate in città l'abbiamo sfruttata veramente poco, giusto il necessario per capire dove ci trovavamo rispetto ad un punto particolare, come ad esempio un monumento e quant'altro. Sta da dire che è veramente affidabile, perché se una persona ci diceva che dovevamo camminare per tot. di minuti, controllando sulla app (in special modo Google Maps) il tempo che ci indicava era proprio di tot. minuti o giù di lì.

PRODOTTO MAKEUP
Palette Skin Tones PuroBio
Volevo parlarvi della base trucco per pelli grasse, sempre di PuroBio, ma essendo una palette - questa - che sta andando letteralmente a ruba, ho preferito inserirvela subito. Non è una palette nuovissima, perché in realtà fa parte dell'edizione speciale e limitata di Natale/Capodanno della casa cosmetica. Difatti, nei negozi fisici non la trovate più e su molti store online è esaurita, ma... Pochi pezzi sono ancora disponibili su alcuni siti eco-bio. Io, da quando l'ho trovata (e presa!), non ne faccio più a meno. Davvero. Oramai mi trucco solo con questi quattro colori, che hanno una pigmentazione fantastica e una versabilità strepitosa. La palettina è piccolina, perfetta da portare in viaggio o da tenere in borsetta per un ritocco veloce, ed è composta da quattro tonalità naturali (champagne perlescente, tortora opaco, marrone caldo opaco e nero opaco) per ravvivare lo sguardo in modo delicato o per rafforzarlo in modo intenso. Le polveri sono facili da stendere e estremamente modulabili. Il prezzo originale è di € 12,99, ma ormai la trovate scontata. Alcuni siti che la danno ancora disponibile sono: BioVeganShop (€ 11,60) e BioEcoShop (offertissima a € 7,74!).

CURA DELLA PERSONA
Spray illuminante al Jojoba e Avocado - Noah
Prima questo spezzone si chiamava 'cura viso e corpo', ma ho preferito cambiare la dicitura perché il prodotto di cui sto per parlarvi riguarda i capelli. E' uno spray che mi ha regalato la mia best ormai mesi fa, ma adesso che l'ho quasi finito mi rendo conto che è il mio must da quando ne sono entrata in possesso. Sto parlando della linea hair della Noah, in particolare lo spray illuminante al Jojoba e Avocato, che promette di donare brillantezza ai capelli senza appesantire. Solo che fa anche altro, come togliere completamente il crespo. E io lo sto usando veramente molto, se non quasi tutti i giorni. Se mi sveglio con un cespuglio al posto dei capelli, lo spruzzo sopra, do una scrollata, poi spazzolo e zac. Magia o.o Dico davvero, giuro. Poi è un prodotto naturale, senza siliconi, petrolati, parabeni e quant'altro, e i miei capelli - costantemente stressati da phon, piastra e shampoo professionali, che di naturale hanno ben poco - ringraziano parecchio. Non so dirvi il prezzo, ma si aggira al di sotto degli € 10,00, dettaglio che rende questo prodotto low cost, oltre che fenomenale.

CIBO
Frappuccino
Okay, più che un cibo è una bevanda - anche piuttosto gustosa - ma va bene uguale. Col caldo scoppiato a giugno, ho preso l'abitudine di farmi i milkshake o frappè o  smoothie, che dir si voglia. Tanto il succo (perdonate il gioco di parole u.u') è lo stesso. Come frutta uso il melone e l'anguria oppure i mirtilli, poiché ne vado matta, ma principalmente preparo il buon vecchio Frappuccino, avendo scovato la ricetta di Starbucks - o comunque quella che più le si avvicina. Ed è una gioia per il palato. Io utilizzo il latte di soia o quello senza lattorio (sì, sono intollerante al lattosio oltre che al glutine; sono un caso disperato) ma il sapore è quasi lo stesso. Certo, il latte di soia lo rende appena più dolce, ma quello senza lattosio - solitamente uso lo Zymil o l'Accaddi - è praticamente identico al latte normale, che in inverno ogni tanto riesco a bere. E' solo più leggero da digerire. O mi faccio i classici frullati latte/gelato. Sono freschi, una volta bevuti stai bene ore, e con queste temperature pazze ti tengono su.


Ce l'ho fatta anche questa volta. Come sempre, fatemi sapere nei commenti cosa ne pensate dei miei must di giugno e, ovviamente, ditemi i vostri! Se non siete ancora iscritti al blog, fatelo di corsa! E non dimenticatevi del countdown che si sta tenendo in questi giorni per l'uscita di Tra due mondi, nuovo romanzo dell'amatissima Jennifer L. Armentrout! Il mio spazio ha ospitato la seconda tappa proprio ieri ;) Un bacione!
Alla prossima,
Feeling Reading 

2 commenti:

  1. Il prossimo mese scommetto che mi metti la crema di Lady Green ♥

    RispondiElimina